DSC01161

Piattaforme Tecnologiche


Piattaforme Aeree: DRONI

Le piattaforme tecnologiche aeree differisco tra loro per ingombro, payload, e funzionalità accessorie. Le macchine sono dotate di accessoristiche, sensori e apparecchiature elettroniche in relazione al lavoro commissionato. Il parco macchine aereo (droni) è costituito principalmente da tre piattaforme di base:



La prima piattaforma aerea è un quadrirotore agile e leggero le cui principali caratteristiche sono le seguenti:

  • Rotori: n. 4
  • Diametro rotori: 10″
  • Protezione rotori: with hard net “Dream Catcher”
  • Batteria: 12 V, 10 Ah
  • Autonomia di volo: 30 min
  • Peso: 1.5 kg
  • Capacità di carico: 0.5 kg
  • Dimensioni esterne: = 550×550 mm

La seconda piattaforme ha un maggiore payload e ingombro rispetto alla precedente. Il payload maggiore permette l’alloggiamento di altri sensori. Le caratteristiche principali sono le seguenti:

  • Rotori: n. 6
  • Diametro rotori: 17″
  • Batteria: 18.5 V, 20 Ah
  • Autonomia di volo: 30 min
  • Peso: 6 kg
  • Payload: 2 kg
  • Dimensioni: distanza asse-asse = 900 mm

La terza piattaforma è pensata per portare pesi maggiori (esempio per lo spargimento di sostanze per via aerea). Le caratteristiche principali sono le seguenti:

  • rotori: n. 8
  • Diametro rotori: 28″
  • Batteria: 18.5 V, 40 Ah
  • Autonomia di volo: 20 min
  • Peso: 24 kg
  • Payload: 12 kg
  • Dimensioni: distanza asse-asse = 1800 mm

Piattaforme Terrestri: ROVER

Si tratta di una piattaforma di piccola scala, completamente autonoma, realizzata in tre modelli totalmente “green” e a funzionamento elettrico. La piattaforma fisica ha capacità di navigazione autonoma. Si muove autonomamente tra filari, ostacoli di vario tipo e in campo aperto secondo strategie opportunamente programmate. Viene equipaggiata con accessoristiche, sensori e apparecchiature elettroniche in relazione al lavoro commissionato.